Volendo potete leggere solo le parti in grassetto per evitare di arrivare alla fine del post senza fiato senza perdervi nulla.

.

La situazione è talmente grave che si può riassumere con una battuta che ho molto apprezzato: Riassunto delle puntate precedenti: siamo nella merda. (@elmorisco) .

Ci si può soltanto chiedere: esiste una pillola del giorno dopo? 

Tutto queste succede mentre l’Ue lancia un allarme per la disoccupazione in Italia: “Crescerà fino al 12%”. Si però dei politici a spasso, se permettete, non me ne frega un cazzo. 

La conseguenza può essere una sola: peggiorano le stime Ue sulla crescita in Italia. Il prossimo Governo ancora non è stato concepito e già fa danni. 

Quindi  caro Governo avrei solo una proposta da farvi, ma poi non mi bastano le arance per accontentarvi tutti.

Alle ultime elezioni il risultato delle urne è stato unico, indiscutibile ed inequivocabile: siamo dei coglioni. 

Questo succede perchè è obbligatorio il silenzio elettorale, ma possiamo almeno urlare mentre ci inculano? 

I risultati delle elezioni sono come la colonscopia: tutti li commentano e tu sei quello che lo prende nel culo.  

Ma sono sicuro che alla fine una soluzione la troveremo, o come dice la Merkel: “L’Italia troverà la sua strada”. Un modo elegante per darle della puttana.  

Quando però un politico navigato come Bersani dice: “La destra in italia esiste”, mi piacerebbe però sapere che fine ha fatto la sinistra.

C’è gente come Cicchitto che si chiede: “Dove Grillo ha sfondato?”. Prova a guardarti alle spalle.  

Sia chiaro a tutti che è ora di finirla con questa leggenda metropolitana che i politici italiani sono dei ladri. Non c’è nessuna leggenda, è realtà.

Bisogna adesso non nascondersi dietro un dito. Il piano di Bersani per il nuovo governo è puntare ai parlamentari M5S. No cazzo! Una volta eravate pacifisti.

Senza considerare che la maggior parte dei grillini eletti sono vegetariani. Almeno loro i cetrioli li prendono con gusto.  

Perchè  una cosa bisogna riconoscere ai grillini: finora non hanno detto niente, ma hanno saputo dirlo bene.  

Per formare il prossimo Governo Bersani può scegliere se impiccarsi con Grillo o suicidarsi con Berlusconi. 

Ma alla fine ci sarà un Governo di larghe pretese 

e quindi mi chiedo cosa succederà a quelli che sono stati trombati alle elezioni. No no, non mi riferisco ai candidati, ma agli elettori.

Ai posteriori l’ardua sentenza

 

 

Annunci